Diplomato giovanissimo in direzione d’orchestra, violoncello e composizione, Enrico Saverio Pagano – nato a Roma nel 1995 – è direttore artistico dell’Orchestra da Camera Canova. Direttore in residenza e Consigliere Artistico dell’Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, alla guida della Canova (da lui fondata a 19 anni), si è esibito presso Istituzioni quali – per citarne alcune – l’Arena di Verona, il Teatro Comunale di Ferrara, il Teatro Alighieri di Ravenna, la rassegna Armonie in Valcerrina, il Valletta Baroque Festival, il Vivaldi Festival di Venezia e l’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma, collaborando con artisti come Alessandro Baricco, Gloria Campaner, Simone Zanchini, Manuela Custer, Gabriele Cassone e Tommaso Lonquich. Come direttore ospite ha collaborato con il Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali, il Teatro Lopez di Ayala (Badajoz, Spagna) e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. A maggio 2021, edito da Sony Classical, è uscito il primo album di Enrico dedicato alla riscoperta di Giovanni Paisiello. È in prossima uscita, sempre edito dalla Sony, il secondo CD dedicato a Beethoven. Attento anche alla valorizzazione e alla riscoperta del patrimonio musicale italiano, nel 2019 è risultato vincitore della Medaglia Leonardo per il miglior elaborato scientifico con un articolo su Antonio Caldara, mentre – a marzo 2021 – la rivista Forbes lo ha inserito tra i 100 Under 30 che cambieranno l’Italia. Parla fluentemente inglese e tedesco.