Diplomato giovanissimo in direzione d’orchestra, violoncello e composizione, Enrico Saverio Pagano – nato a Roma nel 1995 – è direttore artistico dell’Orchestra da Camera Canova. Direttore in residenza e Consigliere artistico dell’Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, alla guida della Canova (da lui fondata a 19 anni), si è esibito presso Istituzioni quali – per citarne alcune – l’Arena di Verona, il Teatro Comunale di Ferrara, il Teatro Alighieri di Ravenna, il Festival della cultura di Bergamo, il Valletta Baroque Festival, il Vivaldi Festival di Venezia e l’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma, collaborando con artisti come Alessandro Baricco, Gloria Campaner, Simone Zanchini, Manuela Custer, Gabriele Cassone e Tommaso Lonquich. Come direttore ospite ha collaborato con il Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo, I Pomeriggi Musicali di Milano, il Teatro Lopez di Ayala (Badajoz, Spagna) e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. A maggio 2021, edito da Sony Music, è uscito il primo album di Enrico dedicato alla riscoperta di Giovanni Paisiello, cui ha fatto seguito – nel 2022 – il secondo dedicato a Beethoven. Nel mese di marzo 2021 la rivista Forbes lo ha inserito nella lista dei 100 Under destinati a cambiare l’Italia. Prossimi impegni lo porteranno a Roma per inaugurare la 78. Stagione della IUC con il Don Giovanni di Mozart e al Teatro Verdi di Trieste per una nuova produzione di Orfeo ed Euridice di Gluck con Daniela Barcellona.